Orizzonte Università

  /  news   /  Covid e mobilità: gli studenti stranieri continuano a scegliere l’Italia
covid

Covid e mobilità: gli studenti stranieri continuano a scegliere l’Italia

Anche la paura che il nostro Paese perdesse di mordente negli occhi degli studenti stranieri, per via delle limitazioni date dalla pandemia, può dirsi vana. Secondo l’indagine condotta da Cimea (Centro di informazione sulla mobilità e le equivalente accademiche) dal titolo “Mobilità e riconoscimento ai tempi del Covid-19. La prospettiva delle Università Italiane”, sono state ben 16.117 le domande di pre-immatricolazione. Si registra addirittura un aumento, del 15%, rispetto all’anno accademico 2020/21.

Il successo in numeri

I Paesi da cui arrivano le nuove matricole sono principalmente l’Iran con l’iscrizione di 2.872 studenti, il Pakistan con 2.770 studenti e l’India, con 2.713 studenti. Dati in forte crescita se paragonati a quelli dell’anno accademico 2019/2020, rispettivamente del 64%, del 40% e del 14%. Dietro questo insperato successo, le manovre adottate dagli Atenei italiani. Sempre secondo l’indagine, infatti, il 60% delle università ha adottato e migliorato soluzioni di assistenza online. C’è poi chi ha adottato la didattica online (30%), la didattica mista (20%) e chi ha ridotto le tasse per i richiedenti internazionali (20%) ed esteso i tempo per le candidature (10%). 

Questo successo è però da riguardarsi quasi esclusivamente per le lauree magistrali. Per le lauree triennali e a ciclo unico, invece, si è registrato un brusco calo percentuale (-24%). Stesso discorso per i Master (-10%) e gli Erasmus (-30%). 

Secondo quanto affermato da Luca Lantero, Direttore di Cimea e riportato su IlSole24Ore le ragioni del successo delle lauree magistrali è da ricondursi alla potenza attrattiva che il nostro Paese esercita sugli studenti stranieri che intendono proseguire gli studi e specializzarsi, unita alle strategie di promozione e di internazionalizzazione attuate dal Ministero dell’Università e della Ricerca e dalle singole Università. 

You don't have permission to register