Orizzonte Università

  /  news   /  Tre Università per un nuovo Master in Ortopedia e Traumatologia dello Sport
master

Tre Università per un nuovo Master in Ortopedia e Traumatologia dello Sport

Con il patrocinio del Coni e di Technogym, l’Alma Mater Studorium – Università di Bologna dà il via a un nuovo Master in Ortopedia e Traumatologia dello sport. Il nuovo percorso formativo è stato messo in campo grazie alla sinergia dell’Alma Mater, dell’Università di Modena e Reggio Emilia e da Humanitas University di Milano.

Il Master

Le lezioni, per i 24 studenti (tra medici e fisioterapisti), si terranno in presenza e riguarderanno le varie patologie di traumatologia dello sport dell’arto superiore e inferiore. A sottolineare la valenza pratica del Master, alle lezioni in presenza seguiranno delle speciali sedute chirurgiche. 

Prenderanno parte alle lezioni diversi chirurghi provenienti dal panorama internazionale. Questi affiancheranno i coordinatori scientifici:

  • Stefano Zaffagnini, dell’Università di Bologna
  • Fabio Catani, dell’Università di Modena e Reggio Emilia
  • Maurilio Marcacci, di Humanitas University di Milano

A questi si aggiungono i professori:

  • Alessandro Castagna, di Humanitas University di Milano
  • Giuseppe porcellini dell’Università di Modena e Reggio Emilia

Come si svolge 

Grazie al Master, gli studenti potranno sviluppare le proprie conoscenze, teoriche e pratiche, relative alle capacità chirurgiche, le capacità diagnostiche e i trattamenti ideali da riservare alle patologie trattate chirurgicamente. Specifiche conoscenze saranno acquisiste anche per quanto riguarda la rieducazione post-operatoria del paziente e il ritorno allo sport. 

Della durata di un anno, le lezioni si terranno a turno nelle varie sedi universitarie. Al termine del periodo di studio, gli studenti accederanno a un corso di dissezione anatomica e di tecniche chirurgiche su preparati anatomici. Qui gli studenti potranno provare, in prima persona, le tecniche precedentemente affrontate durante le lezioni teoriche. 

In più, gli studenti potranno accedere a speciali workshop tenuti da aziende Biomedicali. Queste hanno dato la loro piena disponibilità per illustrare gli ultimi ritrovati della tecnologia nel trattamento del paziente sportivo. 

You don't have permission to register