Orizzonte Università

  /  news   /  Sapienza e R.O.S. Carabinieri, accordo per progetti comuni
sapienza

Sapienza e R.O.S. Carabinieri, accordo per progetti comuni

L’Università di Roma La Sapienza e l’Arma dei Carabinieri hanno siglato un Accordo che prevede lo sviluppo di progetti di ricerca condivisi, la cui finalità sarà l’analisi delle possibili soluzioni in ambito tecnico-investigativo. 

Un protocollo di durata triennale, in cui le due istituzioni collaboreranno su settori quali la cybersecurity, l’informatica e la scienza dei calcolatori, sistemi informativi, sicurezza informatica e sistemi intelligenti e multimedia forense. Le attività saranno condotte dai ricercatori che si potranno, grazie all’accorso, avvalere di materiali, strumentazioni e strutture all’avanguardia. 

In particolare, il Ros potrà operare attraverso i RITec, ovvero i Reparti Indagini Tecniche, e i RITel, Indagini Telematiche. La Sapienza opererà tramite il DIAG, il Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale, con referente Camil Demetrescu. 

“L’accordo siglato oggi si inserisce in un rapporto di collaborazione proficua che lega le due istituzioni e ribadisce ancora una volta il ruolo della ricerca a servizio del Paese.” sottolinea la Rettrice Polimeni: “Come Sapienza è nostro dovere e responsabilità mettere a disposizione la competenza e la professionalità dei nostri ricercatori, in questo e in altri ambiti nevralgici della collettività”.

“Il protocollo per il quale siamo convenuti inerisce a temi in evoluzione costante – precisa Il Generale Angelosanto – ed è pertanto di assoluta rilevanza il confronto tecnico-scientifico che si avvia oggi”.

You don't have permission to register