Orizzonte Università

  /  news   /  Torino: 18 aule studio sparse in tutta la città
Torino

Torino: 18 aule studio sparse in tutta la città

Il progetto Campus diffuso può dirsi un esperimento unico in Italia. Di ispirazione anglosassone, prevede la distribuzione di 18 aule studio sparse per tutta la città di Torino. Ciò porterà alla creazione di 2.300 nuovi posti a sedere, quantomai utili soprattutto col Covid. Arrivato l’ok del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il plauso della ministra Fabiana Dadone.

Le aule studio

Nel progetto, queste nuove aule sorgeranno anche negli spazi normalmente adibiti al tempo libero, in un’ottica di integrazione. Troveranno posto nei centri del protagonismo giovanile e nei locali e nei circoli Arci, coprendo tutte le circoscrizioni. Alcuni spazi

Il progetto

Nato nel 2019 con uno stanziamento di 118milioni, ha visto la partecipazione di vari enti del territorio torinese. Oggi si può dire quasi concluso, con diversi spazi già aperti che, insieme a quelli da concludere, triplicheranno il numero degli spazi disponibili nelle aule studio Edisu. Essendo il progetto pre-pandemia, i posti sono calcolati senza le normali norme di distanziamento sociale e sono suddivisi in strutture interne, esterne e tensostrutture riscaldanti. Ogni spazio è dotato di wi-fi gratuito, comode prese per la ricarica di computer e smartphone e, in alcuni casi, di un servizio ristorante.

Il plauso del Ministero

Come riporta la Repubblica, il Ministero (tramite una nota di Giovanni Panebianco, Capo di Gabinetto del Ministro per le politiche giovanili Fabiana Dadone) ha definito l’iniziativa “bella ed innovativa e può consentire di mettere a sistema risorse ed energie preziose di cui, oggi più che mai, la città ha bisogno: spazi a n-dimensioni in cui si possa studiare, aggregarsi, assistere a produzioni culturali, fruire di servizi polifunzionali”.

Le nuove aule studio sono: Via Cumiana, centro Interculturale, Polo 365, Cap 10100, Torino Youth Centre, CPG Torino, Imbarchino, Alkadia, El Barrio, Barrito,  Cascina Roccafranca, Spazio 211, Aris, BUNKER, Associazione Magazzino sul Po, L’Arteficio APS, Circolo La Cadrega e Anatra Zoppa/Banfo. Al momento vige l’obbligo di prenotazione tramite un sito apposito.

You don't have permission to register