Orizzonte Università

  /  news   /  Università e lavoro: la conferenza nazionale per studenti con disabilità
lavoro

Università e lavoro: la conferenza nazionale per studenti con disabilità

Il convegno “Un ponte tra università e mondo del lavoro per l’inclusione e la vita indipendente” è promosso dalla Conferenza nazionale universitaria dei delegati dei Rettori per studenti con disabilità e DSA (CNUDD). È organizzato da cinque università pugliesi quali il Politecnico di Bari, l’Università degli Studi di Bari “Aldo Maro”, Università del Salento, Università di Foggia, Università LUM “Giuseppe Degennaro”. Obiettivo? Evidenziare l‘inclusione lavorativa dei laureati affetti da disabilità. 

“Il convegno – sostiene Floriano Scioscia, docente del Poliba, delegato del Rettore alla integrazione per le persone diversamente abili – intende evidenziare che l’inclusione lavorativa dei laureati con disabilità e DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) non è solo un indicatore di responsabilità sociale, ma un’autentica opportunità di sviluppo. Per questa ragione si invitano ad inviare i propri contributi di ricerca e di esperienza non solo i rappresentanti del mondo accademico, ma anche delle Imprese, delle Amministrazioni pubbliche e delle organizzazioni del Terzo Settore. Queste realtà, ciascuna con il proprio ruolo e le proprie competenze, possono collaborare per porre al centro dell’attenzione il valore del lavoro dignitoso, per tutte e tutti”.

Il convegno verrà realizzato a distanza, con partecipazione gratuita. A questo appuntamento sono invitate organizzazioni pubbliche e private per elaborare (e successivamente presentare) ricerche teoriche, empiriche ed esperienze nazionali e internazionali di inclusione. Entro il 30 giugno prossimo si dovranno quindi consegnare gli abstract inerenti alla tematica del convegno, della lunghezza massima di 500 parole, all’indirizzo convegnocnudd2021@unifg.it 

I contributi rilevanti saranno selezionati da un apposito comitato scientifico. Gli atti saranno saranno anche successivamente pubblicati in un volume. Il modulo per l’inizio delle proposte e le aree tematiche delle sessioni del convegno sono disponibili al seguente link. 

You don't have permission to register