Orizzonte Università

  /  news   /  L’Università di Milano quarta al mondo per la ricerca contro il Covid… e prima in Europa

L’Università di Milano quarta al mondo per la ricerca contro il Covid… e prima in Europa

Lo attesta la rivista Science, che ha stilato questa particolare classifica sulla base di quanti articoli di ricerca sul Covid-19 sono stati pubblicati (e quando) dalle università e i centri di ricerca sparsi per tutto il globo.

Con 287 gli articoli e tenendo conto delle sole istituzioni universitarie, l’Università di Milano si trova al terzo porto dietro solo all’Università di Wuhan e all’Harvard Medical School. Includendo gli istituti di ricerca (in questo caso Inserm, Istituto Nazionale per la Salute e la ricerca biomedica) perde solo un posto, trovandosi quarta.

L’articolo

Su Science, la produzione scientifica è proposta con un interessante riepilogo su base temporale. Il riepilogo è necessario, in quanto restituisce agli scienziati cinesi il merito di aver voluto condividere fin da subito, ovvero da gennaio 2020, le proprie ricerche sulla propagazione del virus. Non si contano infatti le teorie complottistiche (ma anche speculazioni di natura politica) che vedevano gli stessi scienziati cinesi come creatori del virus.

Quantità e qualità

In questo panorama, l’Università Statale di Milano si è contraddistinta non solo per il numero di articoli scientifici pubblicati, ma anche per l’ampiezza dei contenuti. Oggetto dell’indagine sono state le origini e le varie modalità di trasmissione del virus, gli avanzamenti nel campo della diagnosi della malattia, il tracciamento della stessa e infine le possibili cure e gli eventuali conseguenze che un’esposizione al virus possono portare sul lungo periodo. Il grande risultato raggiunto dalla Statale porta l’Italia quasi alla cima di questo quadro mondiale fatto di ricerca e volontà, e non è scontato se si pensa che siamo stati il primo paese europeo fortemente colpito dalla fase uno dell’infezione. Un monito per tutte le istituzioni nazionali a fare sempre di più nel campo della ricerca scientifica.

You don't have permission to register