Orizzonte Università

  /  news   /  QS Ranking: Italia ancora indietro rispetto agli atenei statunitensi
ranking

QS Ranking: Italia ancora indietro rispetto agli atenei statunitensi

In questi giorni vi avevamo già parlato di un’altra importante classifica sulle migliori Università del Pianeta. Ma QS Ranking è forse la più importante, o quantomeno ritenuta una delle più attendibili, ed è appena uscita la sua versione aggiornata. Qui il Politecnico di Milano si riconferma il miglior Ateneo d’Italia, a cui fanno seguito l’Alma Mater di Bologna e La Sapienza di Roma. Al primo posto in assoluto il MIT di Boston. 

Sono 41 gli atenei presenti nella classifica. Un risultato non da poco, visto che è poco meno della metà di tutti gli atenei presenti nel nostro Paese. Come accennato, al primo posto tra quelle italiane troviamo il Politecnico di Milano. Sono sette anni che mantiene il primato, anche se nella classifica mondiale ha perso qualche punto (oggi è al 142esimo posto). Segue l’Alma Mater, al 166esimo e infine La Sapienza chiude il podio alla 171esima posizione.

Ecco la classifica top 10 italiana:

1 – Politecnico di Milano
2 – Università di Bologn
3 – Università La Sapienza di Roma
4 – Università di Padova
5 – Università di Milano
6 – Politecnico di Milano
7 – Università di Pisa
8 – Università Vita-Salute San Raffaele di Milano
9 – Università Federico II di Napoli 
10 – Università di Trento

In totale sono 1.300 gli atenei presi in considerazione dalla classifica, che mette a confronto le 14,7milioni di pubblicazioni accademiche che vanno dal 2015 al 2019, le citazioni negli articoli, le opinioni di docenti e datori di lavoro. Viene anche rilevato il prestigio delle Università, grazie. Auns sondaggio che coinvolge più di 100mila ricercatori. Prendendo in esame questi aspetti, possiamo vedere come è l’Università di Bologna ad essere tra le più stimate dalla comunità accademica nazionale e internazionale, insieme a La Sapienza. Il Politecnico di Milano viene invece premiato sotto il profilo dell’opinione dei datori di lavoro. 

Come riporta anche Il Fatto Quotidiano nel suo articolo dedicato, per Ben Sowter (Direttore del dipartimento di ricerca di QS) “le migliori università italiane, nonostante la loro indiscussa eccellenza faticano a competere globalmente in alcuni indicatori, specialmente quelli che valutano il livello di internazionalizzazione del corpo docente e discente”

Sul profilo internazionale, il MIT di Boston mantiene il primato, a cui fanno seguito l’Università di Oxford e le università di Stanford e Cambridge, entrambe al terzo posto. L’Europa, quest’anno, fa un grande passo avanti grazie a Cambridge che guadagna 4 posizioni. 

Ecco la classifica top 10 globale:
1 – MIT di Boston
2 – Oxford
3 – Stanford e Cambridge 
4 – Harvard
6 – California Institute of Technology
7 – Imperial College London
8 – ETH Zurich
9 – UCL
10 – University of Chicago

You don't have permission to register